domenica 1 agosto 2010

Bigoli con l'aragosta


Buongiorno e buona settimana a voi sia che siate in vacanza o al lavoro.
Oggi vi parlero' dei "bigoli" , una pasta fresca che si usa in Veneto , assomiglia ad uno spaghetto ma e' molto piu' grosso. L'impasto , fatto rigorosamente a mano, prevede l'utilizzo di farina di grano tenero , acqua e uova (come la pasta fresca normale). Si puo' utilizzare anche , una miscela di farina di grano tenero e farina integrale , in questo caso avremo i bigoli scuri o neri.Indispensabile e' il "bigolaro" , un torchio apposito dove viene inserito l'impasto ed escono i bigoli con la superfice ruvida.
Per questa ricetta potete sostutuire i bigoli (se non li trovate) con spaghetti, linguine, fusilli lunghi, etc.
Visto il titolo, molti di voi si chiederanno se sono ricco, ebbene.....no , ho solo avuto la fortuna di trovare delle aragoste tropicali surgelate a 17 euro al kg. Quindi ne ho prese due per poco piu' di 12 euro e sono sufficenti per 4 persone.

Ingredienti per 4 persone

2 aragoste del peso di circa 300-350 gr. l'una
500 grammi di bigoli o 400 di altra pasta lunga
1/2 cipolla tritata
2 spicchi di aglio interi
2 cucchiai di pomodoro a pezzetti
olio evo
sale e pepe
paprica dolce
vino bianco
prezzemolo tritato

Cominciamo con dividere in due parti , nel senso longitudinale, le aragoste, estraiamo la polpa contenuta, tritiamola grossolanamente, aromatizziamo con la paprica dolce e mettiamola da parte.
Prendiamo una padella capiente, versiamo abbondante olio evo e soffriggiamo la cipolla e l'aglio senza colorire, eliminiamo l'aglio , aggiungiamo le corazze dell'aragosta, facciamole rosolare per 2-3 minuti, sfumiamo con 1 bicchiere di vino bianco , aggiungiamo il pomodoro e continuiamo la cottura per circa 30-40 minuti. Se il sugo si restringe troppo aggiungiamo acqua calda.
Mettiamo l'acqua a bollire , aggiungiamo il sale e mettiamo la pasta , il tempo di cottura e' di circa 15 minuti , noi faremo 10 minuti ed il resto nella padella.
Trascorsi i 10 minuti , mettiamo nella padella la polpa dell'aragosta con la paprica , aggiungiamo la pasta e facciamo saltare il tutto per 5 minuti , se occorre utilizziamo l'acqua di cottura della pasta.
Aggiungiamo abbondante prezzemolo e serviamo ben caldo.
Pepe macinato al momento da mettere in tavola.
Con i crostacei uso questo metodo in modo da non fare diventare "gommosa" la loro polpa , che rimane morbida e gustosa.

Anche se e' mattina Buon Appetito ( magari alle 10.00 al posto del caffe'.....)

6 commenti:

Federica ha detto...

Anche se è mattina quei bigoli li mangerei comunque, hanno un aspetto a dir poco divino e al pesce non resisto! Complimenti, buona settimana

meggY ha detto...

Giorno Flavio!
Io dovrò aspettare fino a mercoledì prossimo per poter disattivare la sveglia fino al 1° di settembre, uff!
Passiamo ai bigoli..conosco molto bene il formato di pasta, i parenti da parte di mamma sono veneti perciò ho spesso occasione di farmene una bella scorpacciata magari assieme al ragù d'anatra..che bontà!!In questa versione a base d'aragosta sono da capogiro!!!!Utile anche l'indicazione del prezzo, magari molte volte siamo "frenati" dal pensiero che un piatto per essere meraviglioso debba essere anche costoso ma non è così.E questa ne è la prova!
Buona settimana ciao ciao

Daniela ha detto...

Complimenti questi bigoli sono molto invitanti. Buona settimana Daniela.

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

...l'aragosta la laciate a me...la pasta non la posso mangiare...(e con questa scusa mi pappo tutti i crostacei) eh eh...

stefania.confidential ha detto...

che delizia questo blog !!

Angela Maci ha detto...

Buoni quei bigoli....li mangerei adesso...anche se è ora di merenda.
Bravo Flavio...proprio belli.