venerdì 4 marzo 2011

Paccheri con sbrise, salsiccia di cavallo e pomodori secchi.


Buongiorno a tutte/i voi,
per iniziare vi auguro un buon weekend in compagnia di questo piatto che lo chef Martino Martignon ha eseguito al corso di cucina che frequento e che è terminato.
In questo piatto vedremo l'uso delle "sbrise", un fungo che viene coltivato e si trova in abbondanza il cui nome è Pleurotus.
Questo fungo non è di pregio, anzi è abbastanza banale ed il gusto non è particolare, si potrebbe definire un fungo "insipido" tanto non sa di nulla.
Di solito viene preparato ai ferri, oppure bollito e ben strizzato dall'acqua in eccesso e condito come una normale insalata.
Unico pregio è che il nostro organismo non assimila i funghi e quindi è indicato nelle diete.

Ingredienti per 4 persone

400 grammi di paccheri
200 grammi di sbrise pulite e tagliate a strisce
200 grammi di salsiccia di cavallo o normale privata della pellicina e sbriciolata
100 grammi di pomodori secchi sott'olio tagliati a julienne
1 scalogno tritato
Parmigiano o grana padano o pecorino grattuggiato
Brodo vegetale non salato
Vino bianco secco
Olio evo
Sale

In una padella facciamo rosolare lo scalogno in 3-4 cucchiai di olio evo, aggiungiamo le sbrise e facciamo appassire, aggiungiamo la salsiccia sbriciolata e facciamo rosolare, sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco e facciamo evaporare, aggiungiamo del brodo vegetale non salato e proseguiamo la cottura per circa 30 minuti, aggiungiamo i pomodori secchi e fermiamo la cottura.
Il condimento dovrà risultare un po' brodoso e servirà per terminare la cottura dei paccheri.
Cuociamo la pasta in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione, scoliamo e versiamo il tutto nella padella del sugo, proseguiamo la cottura per altri 2-3 minuti.
Serviamo ben caldo con abbondante parmigiano o grana o pecorino.
Come avrete notato, nel condimento non è stato aggiunto nè il sale nè il pepe, entrambi già presenti negli ingredienti.
Potete servire questo piatto anche come piatto unico

Buon appetito

Frase del giorno: "El federalismo lè passà, chissà cossa succederà". Il federalismo è passato e chissà dove porterà. A buon intenditore poche parole.

7 commenti:

Elisina ha detto...

buonissimi questi paccheri! buon weekend anche a te!

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Interessante, per gli ingredienti inconsueti...
PS..la frase fa un po'..paura..

More ha detto...

Bravo il tuo chef! Questo piatto è raffinato e sembra delizioso!

Chiara ha detto...

che bella e golosa ricetta Flavio, me la copio subito! buon we, un abbraccio...

Alda e Mariella ha detto...

Complimenti a te e al tuo chef!
A presto! Alda e Mariella

Rosita Vargas ha detto...

Buena y rica receta.cuando era niña recuerdo que comía carne de caballo era muy sabrosa,de equino nuevo,aquí se vende poco,pero se lo pierden,a mi me gusta,abrazos.

Max ha detto...

Ma che delizioso piatto ricco di sapori, ciao.