venerdì 3 dicembre 2010

Risotto allo zafferano con buccia di arancia tostata e granella di mandorle


Buongiorno a tutte/i voi e ben ritrovate/i per la consueta ricetta del corso di cucina che sto' frequentando.
Come al solito, ed e' doveroso menzionarlo, la ricetta e' dello chef Martino Martignon e anche in questa occasione non si e' smentito sulla bonta' del piatto.
Ho apportato una modifica che poi vi spieghero' nel dettaglio e che ognuna/o di voi potra' scegliere per il piatto finale.


Come potete vedere ho stretta una collaborazione con "la cantina dei Dogi", il link e' QUI
per offrire un servizio aggiuntivo a voi visitatori, infatti ad ogni ricetta sara' abbinato un vino e relativa scheda, mi auguro che questo sia gradito.
Inoltre "la cantina dei Dogi" offre uno sconto del 15% sui prodotti, a tutti i lettori di questo blog, fino al 31.12.2010.
Vale la pena di ricordare a tutte/i voi, la vasta scelta di vini, grappe, distillate, etc. che questa enoteca puo' offrire, per un regalo diverso e adatto a tutte le tasche.
Per usufruire dello sconto, al momento dell'ordine inserite "aspassoincucina" alla voce "codice".


Veniamo alla ricetta, ingredienti per 4 persone

2 litri di brodo vegetale
1 scalogno tritato
300 grammi di riso carnaroli
2 bustine di zafferano
15 mandorle dolci tritate grossolanamente
La buccia di due arance bio
Sale e pepe
Olio evo
Burro
Grana padano o parmigiano grattuggiato

Cominciamo con sbucciare le arance e le tritiamo, facciamo saltare il trito in una padella antiaderente per 4-5 minuti senza olio.
In una pentola mettiamo 4 cucchiai di olio evo e facciamo soffriggere lo scalogno, mettiamo il riso e lo tostiamo, mettiamo il brodo poco per volta e portiamo a cottura il riso, verso fine cottura mettiamo le due bustine di zafferano.
Al termine mantechiamo con una noce di burro e il formaggio grattuggiato.
Preparate il piatto mettendo il riso e sopra le arance tostate e le mandorle tritate.

Il vino consigliato dall'enoteca "lecantinedeidogi" e':
http://www.enotecalecantinedeidogi.com/prodotto-143241/Chardonnay-DOC-2008-Colli-Orientali-del-Friuli.aspx

Buon appetito

N.B. la differenza dalla ricetta originale e' l'utilizzo di un olio aromatizzato ai semi di finocchio in sostituzione delle mandorle.

4 commenti:

meggY ha detto...

Ciao Flavio, complimenti per la tua nuova collaborazione.
Lo sai che questo risottino mi piace tanto tanto tanto?
Ottimo davvero il profumo agrumato e la croccantezza delle mandorle, gnam!
Un comfort food perfetto per questa serate invernali!
Buon week end!!
^^

Claudia ha detto...

Bello il tuo blog...passavo per cas oda qui e sono rimasta colpita da questo risotto...un mix di sapori, profumi e colori davvero uunico!Mi piacerebbe molto provarlo...intanto ti rubo la ricetta! :-) e nel frattempo colgo l'occasione per inviatrti a partecipare al mio contest natalizio...vieni a vedere di che si tratta! ;-)

Ramona ha detto...

Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

Sarabella ha detto...

Ciao Flavio..
come al solito sei un tentatore, come fai a sapere che io adoro gli agrumi nelle pietanze in qualsiasi forma? ....scherzavo...
comunque..non ti smentisci mai...
complimentoni :-)
Sarabella