mercoledì 1 dicembre 2010

Costolette di agnello in tecia


Buongiorno, quante/i di voi si sono svegliate/i sotto la neve?
A Padova no, ormai piove da piu' di un mese (anche se a volte smette) e il mio buon umore e' finito nei calzini.
Non volevo parlarvi del tempo ma di Wikileaks, no non intendo gli articoli pubblicati in questi giorni, ma alla "certezza" ed al "dubbio".
Qualcuna/o di voi sta gia' pensando che il sottoscritto sia impazzito o bevuto o fumato, invece cerchero' di spiegarmi meglio.
A seguito della pubblicazione degli articoli di wikileaks mi e' sorto un problema, cioe' stavo meglio prima di sapere certe cose e vivevo nel "dubbio" che fossero cosi', oppure vivo meglio ora che ne ho la "certezza"? Cambiero' opinione su molte cose o rimarro' indifferente (anche se con il mal di stomaco) come prima?
Faccio un altro esempio, tutti noi italiani teniamo alle nostre relazioni sentimentali, vi piacerebbe vivere nel "dubbio" che il vostro partner non sia sincero con voi oppure vorreste avere la "certezza" della fedelta' del vostro partner? E se il "dubbio" si trasforma in "certezza" come vi comportereste?
Stop!!!! mi sono e vi ho complicato la vita oggi, se qualcuna/o vuole rispondere, anche se anonimo, e' sempre il/la benvenuto/a.
Passiamo alla ricetta che e' meglio, stanchi della solita carne? Ecco che delle costolette di agnello in "tecia" (pentola) fanno al caso vostro, semplici gustose ed economiche.

Ingredienti per 4 persone

12 costolette di agnello
10 scalogni puliti e tagliati a meta'
1 spicchio di aglio in camicia
1 bicchiere di vino bianco
Salvia, rosmarino, alloro
Olio evo
1 noce di burro
Sale e pepe

Prendete le costolette e fatele marinare per 3-4 ore con gli aromi ed il vino bianco, girate spesso.
Nella vostra "tecia", ossia una padella spessa, mettete il burro e 4-5 cucchiai di olio evo e fate rosolare gli scalogni e l'aglio per 15 minuti, non devono colorire e se occorre mettete qualche goccio di acqua.
Alzate la fiamma al massimo, mettete gli aromi e le costolette e fatele rosolare 4-5 minuti per lato, dovranno essere croccanti esternamente e rosate all'interno.
Aggiungete il vino della marinatura e lasciate evaporare.
Regolate di sale e pepe e servite subito.

Buon appetito

2 commenti:

Annie ha detto...

Me encanta, un manjar a mi el cordero me gusta mucho.
Saludos

Bucaneve ha detto...

Che meraviglia questa ricettina! Semplice e gustosa, complimenti!!!
Ciao, Tatiana