sabato 5 giugno 2010

Spaghetti in brodo di pomodoro


A dire il vero la ricetta si dovrebbe chiamare "napoletana" e la sua storia e' questa:
circa 25 anni fa ho conosciuto un tale che mi ha invitato a casa sua per assaggiare la "napoletana" , uno spaghetto in brodo.
Potete immaginare la mia faccia , un misto tra scetticismo e "chissa' che schifezza".
Invece non ando' cosi'.
Questo tale aveva lavorato diversi anni in Svizzera e, alle sue dipendenza, aveva diverse persone del sud Italia.
Il periodo era tra gli anni 60 e, questi lavoratori si preparavano questo piatto alla sera di ritorno dal lavoro.
La ricetta e' semplicissima e vi invito a provarla, scettici o no.

Ingredienti per 2 persone

200 grammi di spaghetti
1 bottiglia di salsa di pomodoro (da 700 grammi)
1/2 cipolla
1 spicchio d'aglio
1 dado da brodo vegetale
basilico
peperencino tritato
olio evo

Fate soffriggere la cipolla tritata e lo spicchio d'aglio con due cucchiai di olio evo.
Aggiungete la bottiglia di salsa e altre due bottiglie riempite con acqua.
Fate bollire il tutto per 20 minuti, aggiungete il dado vegetale , aggiustate di sale se occorre e buttate gli spaghetti.
Cuocete gli spaghetti come indicato nella confezione , aggiungete al termine del basilico tritato e del peperoncino a piacere.
Servite con un filo di olio evo crudo.
Sembrera' strano ma e' piu' buona d'estate che in inverno.
Buon appetito

2 commenti:

terry982 ha detto...

questo è un piatto di casa mia... si l'aspetto non rispecchia il sapore!

Buona Domenica
Terry

flavio ha detto...

allora e' vero che si chiama napoletana. almeno 25 anni di dubbi sono stati risolti