domenica 16 gennaio 2011

Carne di cavallo: Costine di puledro in "tecia"


Buongiorno e buon Lunedi' a tutte/i voi
riprendo solo un momento il mio articolo precedente; come avete visto ha vinto Marchionne ma, almeno, gli si sono "strizzate" le chiappe fino all'ultimo, per un filino.....
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate della carne di cavallo, vi piace o no, siete dispiacute/i per un animale bellissimo, non l'avete mai provata, etc, etc.
La ricetta di oggi prevede l'uso della "tecia", la padella pesante di cui ho già parlato in precedenza, che trasforma i vostri alimenti in una sorta di arrosto.
Ho preferito la cottura in "bianco", cioè senza pomodoro, perchè questo ortaggio (non solo lui) e' responsebile della ritenzione idrica, nota dolente non solo di molte donne ma anche di parecchi uomini.
Ne risulta una cottura più leggera e digeribile.

Ingredienti per 4 persone

800 grammi di costine di cavallo
1,5 litri di brodo vegetale non salato
1 carota
1 cipolla
1 costa di sedano
1 bicchiere di vino bianco
Aromi (salvia, rosmarino, alloro)
Sale e pepe
Olio evo

Per prima cosa preparate il brodo vegetale facendo bollire in 2 litri di acqua 1 carota, 1 cipolla, 1 costa di sedano per circa 2 ore.
Prendete la vostra "tecia" (una padella dal fondo pesante), mettete 4-5 cucchiai di olio evo e fate rosolare le costine da tutti i lati.
Sfumate con il bicchiere di vino bianco, aggiungete gli aromi, aggiungete 1 carota 1 cipolla 1 costa di sedano (tutti tagliati a pezzi grossi) e fate cuocere per circa 1 ora e 1/2 aggiungendo il brodo necessario.
Al termine regolate di sale e pepe, fate restringere il sugo di cottura e versatelo sulle vostre costine che saranno diventate morbidissime.

Voglio ricordarvi l'offerta dell' enoteca online Le Cantine dei Dogi fino al 14 febbraio, ogni acquisto ha diritto ad uno sconto del 10% e ad una bottiglia di vino in omaggio a scelta tra ben 6 etichette, codice da inserire al momento dell'ordine: aspassoincucina.
Il vino proposto da Vanni per questo piatto e' un Morogò Nero d'Avola 2008 dell'azienda Puleo.

Buon appetito

2 commenti:

Imbini Pasticcini ha detto...

ciao complimenti hai fatto un sacco di cose buone in questo periodo!!=) purtroppo nn ho fatto le foto dei passaggi della casetta al cioccolato poichè ero incasinatissima e con le mani ultrasporche di cioccolato...ma spero di riuscire a rifarla presto e aggiungere le foto!!=)
buona giornata vale

DOLCI ACQUE DI TERRE BIANCHE ha detto...

ciao flavio
io la carne di cavallo l'ho assaggiata per sbaglio a catania
ci sono gli "arrusti e mangia" che sfornano panini con carne di cavallo ogni minuto
Be' io non mi ero accorta che i panini venivano fatti prevalentemente con questa carne
ne ho preso uno l'ho mangiato anche se il sapore mi sembrava strano direi dolciastro
non so' se lo rifarei
ma la foto è invitante lo stesso ciao katya